Top

Il deputato russo: "Pena di morte per le bestie del battaglione Azov"

Slutski, capogruppo dell'ultranazionalista Partito Liberal Democratico di Russia, è stato membro della delegazione russa che ha negoziato con gli ucraini.

Il deputato russo: "Pena di morte  per le bestie del battaglione Azov"
Leonid Slutsky

globalist

17 Maggio 2022 - 16.49


Preroll

La Russia parla dei crimini di guerra altrui ma dimentica i suoi. Il deputato russo Leonid Slutski ritiene che i soldati del battaglione Azov, usciti dai sotterranei delle acciaierie, meritino la pena di morte e ha proposto di fare per loro un’eccezione alla moratoria sull’applicazione della pena capitale in Russia.

OutStream Desktop
Top right Mobile

«Le bestie vanno processate, a maggior ragione se si provano i loro mostruosi crimini contro l’umanità. Ribadisco la mia proposta: occorre fare un’eccezione nella moratoria sull’applicazione della pena di morte in Russia», ha scritto sul suo account Telegram. 

Middle placement Mobile

Slutski, capogruppo dell’ultranazionalista Partito Liberal Democratico di Russia, è stato membro della delegazione russa che ha negoziato con gli ucraini. L’Ucraina si è detta fiduciosa che riuscirà a «salvare le vite» dei soldati ancora intrappolati nelle acciaierie, dove sono stati evacuati più di 200 soldati, alcuni dei quali feriti, che sono poi stati trasferiti in territorio ucraino sotto il controllo russo. La Russia ha fatto sapere che ieri sono stati evacuati 265 soldati ucraini, di cui 51 gravemente feriti i quali, dopo aver «deposto le armi ed essersi arresi», sono ora «prigionieri» di guerra. La vicepremier ucraina, Iryna Vereshchuk, ha sostenuto che una volta che le condizioni dei feriti si saranno stabilizzate, «saranno scambiati con prigionieri di guerra russi» e assicurato che Kiev sta lavorando «alle prossime fasi dell’operazione umanitaria». 

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage