Top

Iss, il vaccino previene da Omicron nel 68% dei casi, chi ha il booster protetto al 91%

Il report dell'Istituto Superiore di Sanità ha evidenziato la copertura del vaccino sulla variante Omicron. Sotto il 50% per chi ha due dosi, mentre chi ha superato da 90 giorni il ciclo vaccinale è al 41%.

Iss, il vaccino previene da Omicron nel 68% dei casi, chi ha il booster protetto al 91%
Vaccini anti-Covid

globalist

2 Aprile 2022 - 11.42


Preroll

L’efficacia del vaccino anti-Covid, in termini di riduzione percentuale del rischio, nel periodo di prevalenza Omicron (cioè a partire dal 3 gennaio 2022), è pari al 68% nel prevenire la diagnosi di infezione da Sars-CoV-2 in chi ha fatto anche la dose booster. Mentre scende al di sotto del 50% in chi ha le due dosi, fino al 41% in chi ha superato il 90esimo giorno dal completamento del ciclo vaccinale. E’ uno dei dati che emerge dall’ultimo aggiornamento del report esteso dell’Istituto superiore di sanità (Iss) con i dati di sorveglianza Covid, impatto delle infezioni ed efficacia vaccinale.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Per quanto riguarda la prevenzione di casi di malattia severa, si arriva fino a un’efficacia del 91% nelle persone con booster. Fra chi ha fatto due dosi, l’efficacia varia dal 73% che si rileva per i vaccinati da meno di 90 giorni, al 75% che si calcola sia in chi è tra 91 e 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale, sia in chi ha superato i 120 giorni.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage