Top

Letta: "Inconcepibile il ricatto di Lukashenko, l'Europa riveda le politiche migratorie"

Il segretario del Pd: "L'Europa è nata buttando giù i muri, quindi i muri vanno buttati giù, non vanno costruiti".

Enrico Letta
Enrico Letta

globalist

11 Novembre 2021 - 14.13


Preroll

Il segretario del Pd Enrico Letta, rispondendo alle domande dei giornalisti al Parlamento Europeo a Bruxelles, si è detto “totalmente contro l’idea che oggi l’Europa metta soldi per costruire muri. L’Europa è nata buttando giù i muri, quindi i muri vanno buttati giù, non vanno costruiti”.
Riguardo il ricatto di Lukashenko all’Europa, minacciata dal dittatore bielorusso di vedersi interrotte le emissioni di gas, Letta ha risposto: “Credo che sia insopportabile quello che sta succedendo al confine tra la Polonia e la Bielorussia, credo che sia assolutamente necessario che l’Ue intervenga, bisogna essere duri nei confronti di questi atteggiamenti e non si può subire”. 
“Credo che sia insopportabile che noi sosteniamo il ricatto del governo di Lukashenko, il ricatto della Bielorussia è per noi inconcepibile – ha aggiunto – Tutto questo obbliga l’Unione europea a rivedere completamente le sue politiche migratorie, perché questa assenza di regole e assenza di politiche migratorie e di gestione delle frontiere poi genera queste situazioni insopportabili”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage