Top

L'epidemiologo contro le ipotesi del governo: "Niente dati giornalieri? Si vuole censurare l'epidemia"

Cesare Cislaghi, già presidente della Società italiana di epidemiologia: "Idea malsana"

<picture> L'epidemiologo contro le ipotesi del governo: "Niente dati giornalieri? Si vuole censurare l'epidemia" </picture>
Terapia intensiva

globalist

12 Gennaio 2022


Preroll

Un dibattito acceso che vede però anche posizioni opposte: se da una parte c’è chi vorrebbe fermare il bollettino settimane di questa fase del Virsu, dall’altra, l’epidemiologo Cesare Cislaghi, già presidente della Società italiana di epidemiologia, è assolutamente contrario.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Corre l’idea di far diventare settimanali i dati giornalieri – has spiegato -: sarebbe come censurare l’epidemia. Bisogna bloccare questa idea malsana”.

Middle placement Mobile

Fra gli esperti però cresce la fronda di coloro che vorrebbero lo stop al bollettino giornaliero in questa fase pandemica caratterizzata dalla variante Omicron.

Dynamic 1

“Abbiamo un aumento dei tamponi positivi che dice poco dal punto di vista epidemiologico e ha come unico effetto quello di avere un effetto ansiogeno sulla popolazione”, ha spiegato l’epidemiologo Pierluigi Lopalco.

Un pensiero condiviso pure da Matteo Bassetti. “Siamo rimasti gli unici a farlo e non ha alcun senso, ci fa solo fare brutta figura agli occhi del mondo”, spiega il primario di Malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova. Anche all’interno del Cts c’è chi, come l’infettivologo Donato Greco, la pensa allo stesso modo. “Sarebbe un’ottima idea far diventare settimanale il bollettino dei contagi”, dichiara facendo intendere che dell’argomento se ne parlerà con il governo.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage