Top

Il legittimo sfogo di un'infermiera:"100 euro è il prezzo della nostra salute e di due anni di sacrifici?"

Non si fa attendere la reazione social alla notizia della multa da 100 euro "una tantum" per gli over 50 che rifiutano il vaccino.

Il legittimo sfogo di un'infermiera:"100 euro è il prezzo della nostra salute e di due anni di sacrifici?"
Martina Benedetti

globalist

7 Gennaio 2022 - 14.45


Preroll

 La prima ad alzare la voce è Martina Benedetti, l’infermiera 29enne dell’ospedale di Marina di Massa, che salì agli onori della cronaca il 12 marzo 2020, quando su Instagram pubblico la foto del suo viso segnato dalla mascherina indossata per ore nel reparto Covid. “100€ , il prezzo della nostra salute. Delle nostre vite. Dei sacrifici che facciamo da due anni (…) Scelte assurde che ricadranno sulle nostre schiene già gravate da due anni di fatica”, è il suo sfogo su Facebook.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il suo viso segnato e stanco a fine turno, dopo ore di lavoro, fece il giro del mondo e divenne iconico. Ora torna a scuotere le coscienze con un post su Facebook diventato virale in poco tempo. Martina Benedetti contesta la misura introdotta nel Dl Covid per punire i No vax incalliti tra gli over 50. E, alla fine, invoca il karma.

Middle placement Mobile

“Per l’ennesima volta – scrive – saremo noi frontliners a pulire tutto il fango derivante dall’assenza di decisioni forti e coraggiose.  Scelte assurde che ricadranno sulle nostre schiene già gravate da due anni di fatica. Tranquilli ! Vi faremo tornare a ballare l’estate, a far “girare l’economia”, a bearvi di riconoscimenti per il lavoro da noi svolto.
Definirlo “lavoro” è ogni giorno sempre più difficile perché è una situazione che ingloba la vita”. 

Dynamic 1

“Mi auguro – conclude – che i danni alla nostra serenità psicofisica perduta, un giorno, tornino indietro 100 volte tanto. Karma”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage