Top

Camps (Open Arms) su Salvini: "Speriamo venga fatta giustizia per chi fu sequestrato sulla nave"

Il fondatore di Open Arms interviene da remoto sul rinvio a giudizio per Salvini: "Dobbiamo cercare di mettere sempre al primo posto il rispetto della vita e dei diritti umani"

Oscar Camps
Oscar Camps

globalist

17 Aprile 2021 - 16.55


Preroll

Il rinvio a giudizio per Matteo Salvini nel caso Open Arms dell’agosto 2019 ha scatenato le reazioni di tutti, ma è importante sentire la reazione di chi ha vissuto da protagonista la vicenda, cioè il fondatore della Ong Oscar Camps.
“Speriamo che venga fatta giustizia, soprattutto per le persone che in quel momento furono sequestrate in quella nave, per i volontari della missione e per tutte le Ong che periodicamente sono in mare a occuparsi del salvataggio di vite umane”. Lo ha nel corso di una conferenza stampa in remoto.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Oggi questo giudizio ci dice che dobbiamo cercare di mettere sempre al primo posto il rispetto della vita e dei diritti umani”, ha concluso Camps.

Middle placement Mobile

 

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage