Top

"Il terzo indizio" questa sera in onda alle 21.20 su Rete 4: le anticipazioni del caso

Barbara De Rossi affronterà una delle pagine più buie della giustizia italiana dell'ultimo decennio: il caso di Anna Rosa Fontana

"Il terzo indizio" questa sera in onda alle 21.20 su Rete 4: le anticipazioni del caso
Il terzo indizio

globalist Modifica articolo

12 Agosto 2022 - 15.33


Preroll

Nel terzo episodio della quarta stagione de “Il terzo indizio”, programma d’inchiesta condotto da Barbara De Rossi, la conduttrice racconterà la drammatica storia di Anna Rosa, caso che in ragione degli innumerevoli errori giudiziari comensi è sempre bene tenere a mente. La puntata andrà in onda alle 21.20 su Rete 4 e in streaming su Mediaset Infinity.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Una tragedia, consumatasi più di dieci anni fa, che vide Anna Rosa Fontana brutalmente uccisa dal suo ex compagno Paolo Chieco sulla soglia di casa con sei coltellate. Il caso fu uno dei capitoli più bui per la giustizia italiana, che aveva rimesso in libertà l’uomo nonostante tante, troppe e vane denunce.

Middle placement Mobile

Il caso di Anna Rosa Fontana – Quando Anna Rosa incontrò Paolo Chieco, la donna aveva già due figli. Dalla storia con il nuovo compagno nacque anche un’altra bambina, ma le cose non andarono come previsto e Anna Rosa fu costretta a lasciarlo. Paolo non accettò assolutamente questa decisione e il 13 luglio 2005 decise di uccidere l’ex fidanzata, accoltellandola per ben 15 volte al collo davanti agli occhi del figlio.

Dynamic 1

La donna miracolosamente si salvò e Chieco fu condannato a 12 anni e 6 mesi. Tra rito abbreviato e conversione in arresti domiciliari, però, l’uomo rimase in carcere per neanche la metà del tempo (uscì nel 2009), e subito iniziò a spiare e poi perseguitare Anna Rosa, arrivando addirittura a portarla sul ciglio di un burrone e minacciarla di lasciarla cadere nel vuoto.

Nonostante le continue denunce per stalking e molestie, Chieco ricevette solo un’ordinanza restrittiva nei confronti di Anna Rosa, provvedimento assolutamente insufficiente perché il 7 dicembre 2010 – a cinque anni dal primo tentato omicidio – una giustizia troppo benevola falliva nell’evitare una morte annunciata. A Paolo Chieco questa volta bastarono sei coltellate per uccidere brutalmente Anna Rosa, la cui storia ha ancora oggi tanto da insegnare e da ricordare.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile