Top

I Maneskin sull'Ucraina: "Gli artisti si espongano, questa guerra è ingiustificabile"

Saranno gli ospiti d’onore alla serata finale dell’Eurovision a Torino, vincitori dell’anno scorso e band ormai dal successo internazionale: i Maneskin, reduci dal Festival americano del Coachella, dove hanno urlato un ‘Fuck Putin’ dal palco

I Maneskin sull'Ucraina: "Gli artisti si espongano, questa guerra è ingiustificabile"
Maneskin

globalist

13 Maggio 2022 - 17.49


Preroll

Saranno gli ospiti d’onore alla serata finale dell’Eurovision a Torino, vincitori dell’anno scorso e band ormai dal successo internazionale: i Maneskin, reduci dal Festival americano del Coachella, dove hanno urlato un ‘Fuck Putin’ dal palco, difendono la loro scelta: “Sull’Ucraina non si possano avere incertezze, non esistono zone grigie. È una guerra ingiustificata e ingiustificabile”. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Lo rifarei. Tutta la vita, tutti i giorni. Sono sconcertato dalla reazione che che c’è stata. E anzi, invito altri artisti a farlo. Perché come personaggi pubblici abbiamo un potere enorme: la tendenza a essere sempre neutrali per non perdere o guadagnare pubblico la trovo antiartistica, paracula” dice Damiano, frontman della band. 

Middle placement Mobile

Giovani, ma determinati, i quattro ragazzi romani sul palco dell’Eurovision Song Contest, dove tornano come ospiti della finale dopo la vittoria dell’anno scorso, lasceranno che siano gli artisti ucraini stessi a farsi sentire: “la loro voce è più autorevole della nostra”.

Dynamic 1

Dopo un anno di successi in Europa e in America, la band torna sul palco da dove è iniziato tutto o quasi. “È stato un anno pazzesco. Siamo felici e orgogliosi. L’Eurovision è stata la partenza di un nuovo capitolo della nostra carriera, e tornare qui ha un grande significato”. 

Ma da qui si riparte anche per nuova musica. Sul palco del Pala Olimpico di Torino i Maneskin presentano il loro nuovo singolo, appena pubblicato: Supermodel, ispirato dal loro periodo americano e dalla vacuità di certi personaggi ossessionati dalla popolarità e dal successo. 

Dynamic 2

“Per noi è più facile rimanere con i piedi per terra, perché siamo in quattro e quando uno prova a fare il galletto viene subito umiliato dagli altri tre”, raccontano ridendo Damiano, Victoria, Ethan e Thomas. “Quando siamo sul palco siamo consapevoli che le persone sono lì per la musica e non per celebrare noi”. 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage