Condannato il chirurgo che incideva le sue iniziali sul fegato dei pazienti

Diecimila sterline di multa ed un anno di servizi sociali. Nel frattempo il medico si è dimesso dall'ospedale di Birmingham dove esercitava

Simon Bramhall

Simon Bramhall

globalist 13 gennaio 2018

Un anno di servizi sociali e una multa da 10.000 sterline: è questa la condanna che è stata inflitta da un giudice di Birmingham a Simon Bramhall, il chirurgo britannico di 53 anni accusato di aver inciso le proprie iniziali sul fegato di due pazienti.
Un gesto assolutamente gratuito e scoperto per puro caso quando uno dei pazienti sul cui fegato Bramhall aveva inciso le sue iniziati, con uno strumento per cicatrizzare, ha avuto bisogno di un ulteriore intervento eseguito da un altro chirurgo. L'indagine ha permesso di appurare che Bramhall aveva commesso il medesimo atto ai danni di un altro paziente.
L'imputato è stato sospeso nel 2013 dal Queen Elizabeth Hospital di Birmingham e si è dimesso nel 2014.

commenti