Dopo 30 anni di Rai Giletti a un passo da La7: qualcuno mi ha ostacolato

Dopo la chiusura de l'Arena il conduttore non ha accettato di fare 12 prime serate il sabato sera e reportage dai fronti dove sono impegnati i contingenti italiani

Massimo Giletti

Massimo Giletti

Manca davvero poco all'arrivo su La7 di Massimo Giletti, solamente una firma. Sembrano alle battute finali quindi le negoziazioni fra il conduttore e la rete di Urbano Cairo, dopo quasi trent'anni in Rai e dopo la chiusura - tra le polemiche - dell'Arena (nata nel 2005), che ha guidato con successo nella domenica pomeriggio di Rai1. Giletti dovrebbe presidiare lo spazio del venerdì sera. L'indiscrezione si è fatta sempre più insistente negli ultimi giorni, specie dopo che il 27 luglio, in cda Rai il dg Mario Orfeo ha ribadito la scelta di mandare in pensione L'Arena, spiegando che Giletti non aveva risposto all'offerta di Viale Mazzini (12 prime serate il sabato sera e reportage dai fronti dove sono impegnati i contingenti italiani).
A La7 Giletti è destinato a ritrovare Giovanni Minoli, nella cui squadra di Mixer nel 1998 ha iniziato la sua carriera in Rai.


Il conduttore avrebbe dichiarato: "Dalla Rai si entra e si esce. Spesso ho trovato in questa azienda persone che non mi hanno aiutato, anzi hanno cercato di ostacolarmi. Poi però c’era una parte sana che mi dava una mano".