Mondiali: oro all'Italia che con il nuoto sincronizzato racconta il dramma dei migranti

Al duo misto Minisini-Flamini il gradino più alto del podio grazie a un esercizio perfetto e commovente

L'oro di nuoto sincronizzato al duo misto Minisini-Flamini

L'oro di nuoto sincronizzato al duo misto Minisini-Flamini

Desk 17 luglio 2017

In vasca hanno portato un tema di grande attualità: "A scream from Lampedusa" (Un urlo da Lampedusa), curato da Michele Braga con la coreografia di Anastasija Ermakova, e hanno incantato i giudici. Con l'esercizio che ha fotografato il dramma e le speranze di tante famiglie che ogni giorno fuggono dal dramma della guerra, dalla piaga della fame e dalla persecuzione politica e religiosa, Giorgio Minisini e Manila Flamini hanno conquistato il gradino più alto del podio nel duo misto di nuoto sincronizzato. Si tratta della prima conquista per l'Italia ai Mondiali di Budapest: il duo Minisini-Flamini ha scalzato la Russia di Michaela Kalancha e Alexandr Maltsev con 90.2639, terzo posto per gli Stati Uniti con 87.6682.  I due azzurri hanno convinto con una una prova che è valsa 90.2979 per i giudici con 27.2000 di esecuzione, 27.4000 di impressione artistica e 35.6979 di elementi.