I fascisti di Forza Nuova ci riprovano: il 28 ottobre Marcia su Roma

La questura della Capitale ha subito ribadito che non è stata autorizzata alcuna manifestazione. La zina dell'Eur sarà presidiata

Il manifesto di Forza Nuova

Il manifesto di Forza Nuova

globalist 12 ottobre 2017

I fascisti insistono con la provocazione ma, al momento, non sembrano avere alcuna possibilità di mettere in piedi la pagliacciata prevista.
La questura di Roma ha infatti replicato all’annuncio di Forza Nuova di una manifestazione fissata all’Eur davanti al PalaLottomatica per il 28 ottobre: "non è stato autorizzato alcun corteo o sit in, come già spiegato nelle settimane scorse".
I neofascisti avevano più volte di rifare la "Marcia su Roma" intitolata "Tutto per la patria", che la formazione di estrema destra aveva organizzato nello stesso giorno in cui, nel 1922, 22.500 camicie nere arrivarono nella Capitale rivendicando il diritto a governare l'Italia, minacciando in caso contrario la presa violenza del potere. Marcia che ebbe l'esito politico il successivo 30 ottobre, quando il Re diede al capo del Partito nazionale fascista, Benito Mussolini, l'incarico di formare un nuovo governo.
Rimane comunque il fatto che per quel giorno le forze dell’ordine presidieranno diversi punti della città sia all’Eur sia, soprattutto, in zone centrali dove non è escluso che avvengano dimostrazioni spontanee, ma anche organizzate, non autorizzate che potrebbero creare problemi di ordine pubblico, oltre a blocchi del traffico.