Il giornalista di Nemo, Piervincenzi: 'Un naso rotto non ci ferma'

Il reporter: Sia io che Edoardo Anselmi continueremo a fare il nostro lavoro con la stessa dedizione di prima

Piervincenzi

Piervincenzi

globalist 9 novembre 2017

Daniele Piervincenzi è un collega coraggioso e che non si fa intimidire dal fascismo dilagante a Ostia di cui ieri è rimasto vittima. E' tornato infatti a parlare dopo l'aggressione da parte di Roberto Spada: "Non è un naso rotto che ci può fermare", dice il reporter Rai di Nemo. Piervincenzi è andato a viale Mazzini per incontrare il dg Mario Orfeo che voleva sincerarsi delle sue condizioni di salute. "Certo siamo scossi, sia io che Edoardo Anselmi - ha aggiunto -. Lui ha coraggiosamente difeso il girato della telecamera durante l'aggressione, gliene sono grato. Entrambi continueremo a fare il nostro lavoro con la stessa dedizione di prima", ha concluso entrando nella sede Rai.


Leggi anche Violenze a Ostia: Suburra e Gomorra? Filmetti per educande


Leggi anche "La testata al giornalista? Hai fatto bene Robe'", troppi webeti con Spada su Facebook