L'accusa dell'Fbi: l'Isis ha usato eBay per far arrivare soldi ai terroristi

Secondo l'agenzia sulla piattaforma ci sono finte vendite che giustificano le transazioni finanziarie via PayPal

Un miliziano dell'Isis

Un miliziano dell'Isis

globalist 11 agosto 2017

Con internet si fa tutto. Anche (e soprattutto) il terrorismo e molte attività criminali: ora si è scoperto che l'Isis ha usato eBay per veicolare denaro contante negli Stati Uniti. Lo riportano i media Usa citando l'Fbi.
I media hanno sottolineato come stia salendo tra gli investigatori la preoccupazione per l'uso sempre più frequente che le organizzazioni terroriste fanno delle piattaforme online.
Sono stati proprio gli uomini dell'Fbi a fare la scoperta. Il denaro giungeva negli Stati Uniti ad un cittadino americano di 30 anni affiliato allo stato islamico, attraverso false transazioni compiute sulla piattaforma del gigante americano dell'e-commerce.
L'arrestato faceva finta di vendere stampanti da computer su eBay per coprire un canale di finanziamenti che funzionava attraverso il sistema PayPal. Il sospetto è che il denaro servisse ad organizzare attentati negli Usa.
L'uomo farebbe quindi parte di una rete globale che si estende dal Regno Unito al Bangladesh e che in passato ha usato simili sistemi per finanziare cellule operative o singoli militanti dello stato islamico.