"Penso che Putin paghi Trump": spunta l'audio del capo dei repubblicani in Senato

La frase è stata pronunciata nel giugno 2016, in piena campagna elettorale, dal leader della maggioranza repubblicana alla Camera Kevin McCarthy

Trump e Putin

Trump e Putin

globalist 18 maggio 2017

La frase: "Penso che Putin paghi Trump" è stata pronunciata nel giugno 2016, in piena campagna elettorale, dal leader della maggioranza repubblicana alla Camera Kevin McCarthy, secondo quanto riporta il Washington Post. Un'affermazione fatta durante una conversazione a Capitol Hill con alcuni parlamentari repubblicani e di cui esisterebbe una registrazione ascoltata e verificata dal quotidiano della capitale.


Intanto il presidente Usa va all'attacco. "Con tutti gli atti illegali avvenuti nella campagna elettorale della Clinton - ha scritto su twitter dopo la nomina di Robert Mueller a commissario speciale per il Russiagate - e nell'amministrazione Obama non è mai stato nominato un commissario speciale.