L'attore Paul Cangelet colpevole di pedopornografia: aveva migliaia di video

Interprete di film e serie tv, è affetto da nanismo. Individuato da una organizzazione americana che combatte le pedofilia e arrestato in Canada dopo una indagine internazionale

Paul Cagelet

Paul Cagelet

L'attore canadese Paul Cagelet si è dichiarato colpevole dell'accusa di scaricato decine di migliaia di immagini di pornografia infantile, compresi quelle di neonati, e di scene sadomaso.
Cagelet (affetto da acondroplasia, una patologia che gli ha impedito una crescita normale) ha risposto seccamente ''sì'' al giudice, Julie Riendeau, che gli aveva chiesto se ammettesse i fatti a lui contestati.
L'attore, noto per i suoi ruoli nel film "Matusalem" e la serie "Cormorant", aveva caricato le immagini, così come i video, in un sito di condivisione simile a YouTube, come hanno spiegato i suoi avvocati in tribunale .
Le sue attività erano stati individuate da un'organizzazione americana impegnata nella lotta allo sfruttamento dei bambini. Era stato rintracciato e le sue coordinate digitali erano state trasmesse alle autorità statunitensi. Vedendo che il sospetto risiedeva in Canada, il dossier era inviato alla polizia polizia federale canadese, le Giubbe Rosse dell'Rcmp, ed a quella di Montreal.
"L'analisi dell'hardware del computer ha rivelato che aveva un sacco di foto, di bambini, bambini piccoli, adolescenti", ha detto il pubblico ministero, Anne Gauvin.
In totale, la polizia ha trovato 38.104 foto, sebbene più della metà fossero duplicati. Hanno anche trovato 290 video con 34 duplicati. Molte immagini e video mostravano bambini di età compresa tra sei e dodici anni in attività sessuali, da soli o con adulti.
"Tutta questa cosa lo ha scosso, si rammarica amaramente delle sue azioni", ha detto il suo avvocato Michael Morena.
Dal suo arresto (ora è libero sotto cauzione). Cagelet è stata sottoposto a terapia. Ma non sfuggirà alla prigione, dal momento che la pena minima per le accuse è un anno di carcere.


"Ha perso tutto, la sua carriera, i suoi amici'', ha spiegato Me Morena che ha intenzione di chiedere la pena minima.


''Ma - ha commentato - la sua condanna continuerà anche dopo ".
Cagelet tornerà in tribunale a marzo, per le dichiarazioni delle parti prima dell'emissione della sentenza.

commenti